SPOTORNO SUBITO 2016: RACCONTAMI UN GIORNALE

07 Settembre 2016
Dal giornalismo e la politica nella storia della tv al giornalismo immersivo, dai Ted alle rassegne a colazione, ecco il nuovo programma di Spotorno Subito 2016. Tante le firme del giornalismo italiano attese a Spotorno dal 16 al 18 settembre. Al Molo Sirio i concerti del cantante Matteo Terzi “Soltanto” e di Mattia Barro - L’Orso

Milano, 8 settembre 2016 – Inizia il conto alla rovescia per la quarta edizione di Spotorno Subito, Premio Internazionale Nuovo Giornalismo, in programma a Spotorno dal 16 al 18 settembre. Il Premio è curato da Samanta Chiodini, autrice TV, Emma Lanfranchi, copy, e Daniele Bellasio, caporedattore responsabile on line de Il Sole 24 Ore.

Tanti gli eventi in programma e le firme attese nel borgo della riviera ligure.

In collaborazione con Google, tra gli appuntamenti più rilevanti, venerdì 16 intorno alle ore 20.00 al Molo Sirio, si parlerà di Giornalismo Immersivo e di come le nuove frontiere della realtà virtuale stanno rivoluzionando il linguaggio giornalistico. A cura del cofounder di Ever Francesco Maria Rovere, di Elisabetta Tola, Media Training Specialist del Google News Lab, del blogger Alessandro Parodi e del ceo di Redeyemedia Francesco Rotunno, l’incontro coinvolgerà ospiti e pubblico grazie all’uso dei visori Google Cardboard. L’appuntamento sul Giornalismo Immersivo sarà anticipato da un momento dedicato al Giornalismo di viaggio con Tino Mantarro, giornalista di Qui Touring e Sara Magro, direttore di The Travel News.

Colonna sonora della serata sarà la musica di Matteo Terzi in arte Soltanto, il talentuoso busker che da sei anni suona con successo nelle piazze di tutta Europa. Matteo Terzi è al centro di un’iniziativa di crowdfunding promossa da Spotorno Subito (https://www.musicraiser.com/projects/6196), nata appunto per sostenere il concerto di venerdì 16, alle 22.00.

 

Sabato 17 si aprirà con la tradizionale partita di calcetto al Campetto Monticello alle 11.30.

A partire dalle 15.00 invece, il Molo Sirio sarà animato da un ritmato susseguirsi di TED TALK di 15 minuti circa, a cura di importanti firme giornalistiche che esporranno al pubblico con un linguaggio chiaro e immediato pensieri, punti di vista ed esperienze sul tema portante di questa edizione del Premio, “Raccontami un giornale”.

Alcuni prestigiosi nomi: Silvia Grilli, direttore di Grazia; Tommaso Cerno, direttore de L’Espresso; Francesco Costa, vicedirettore del Post, collaboratore di IL Magazine e Roma Radio; Carlotta Scozzari de Il Messaggero; Rolla Scolari, direttore Fondazione Oasis e giornalista La Stampa, Ferdinando Giugliano, editorialista de La Repubblica e Pietro Masturzo, vincitore World Press Photo of the Year 2010.

Come si fa un giornale, come si costruisce una pagina degli esteri, cosa significa fare il fotoreporter nell’epoca degli smartphone sono alcuni dei temi che animeranno il pomeriggio di sabato. Alle 17.00 ci sarà l’appuntamento dedicato al Brand Journalism, tenuto da Marco Alfieri, Content Strategy & Newsroom Manager di Eni e Daniele Chieffi, Social Media Management & Digital PR Manager di Eni, in cui si parlerà di come possono convivere giornalismo e comunicazione social all’interno di un’azienda.

Alle 17.30 si terrà un incontro legato alla stretta attualità del terremoto nelle regioni del Centro Italia: “Cronache dalle zone terremotate”. Mattia Feltri, inviato ed editorialista de La Stampa e Annalena Benini, giornalista de Il Foglio racconteranno come si costruisce la cronaca in caso di emergenze. Parteciperà anche Mattia Fiorini, nel suo doppio ruolo di Sindaco di Spotorno e vigile del fuoco in missione nelle zone terremotate.

 

Alle 18.15 circa, sarà la volta di un appuntamento speciale dedicato alle E-Lezioni americane che vedrà protagonisti il Presidente di Giuria Gianni Riotta e il direttore de La Stampa Maurizio Molinari.

 

Alle 22.00 si proseguirà con “Il Giornalismo e la politica nella storia della tv: da Bontà loro al confronto di Sky”, con l’autore tv Francesco Caldarola, il conduttore di Sky Tg24 Alessio Viola e il conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani. A chiudere la serata ci sarà l’appuntamento di musica live voce e chitarra di Mattia Barro - L’Orso.

 

La mattina di domenica 18, si apre alle 10.00 con una Rassegna stampa a colazione tenuta dalla giornalista del TG LA7 e conduttrice Omnibus Alessandra Sardoni e dal direttore del Post Luca Sofri, per commentare le notizie più interessanti ma anche ciò che manca sui principali quotidiani italiani.

A seguire, il vice capo redattore de Il Sole 24 Ore Fabio Carducci, condividerà con i presenti un ricordo di Fabrizio Forquet, vicedirettore de Il Sole 24 Ore e firma autorevole del giornalismo politico-economico, scomparso prematuramente quest’anno.

 

La giornata conclusiva di domenica vedrà infine la premiazione ufficiale dei due vincitori di questa edizione del Premio: Mattia Feltri, inviato ed editorialista de La Stampa, e Francesco Costa, vicedirettore de Il Post e ideatore della newsletter sulle elezioni americane.  Mattia Feltri si è aggiudicato il premio #sbarbaro,  dedicato al giornalismo “senza confini” che volge il proprio sguardo all’internazionalizzazione, andando oltre i concetti di “genere giornalistico”, nel confronto e nell’attenzione per l’Europa e per il mondo, mentre Francesco Costa ha ottenuto il premio #primizie, volto a valorizzare il giornalismo che innova, nelle forme, negli strumenti e nel linguaggio, non orientandosi soltanto ai nuovi mezzi di comunicazione (web e social network), ma dando un’impostazione “altra” rispetto all’informazione tradizionale. A consegnare i riconoscimenti realizzati dall’artista Silvio Vigliaturo sarà il Presidente di Giuria, Gianni Riotta.

 

Saranno inoltre presenti a Spotorno: Massimo Giannini, editorialista La Repubblica; Claudio Cerasa, direttore Il Foglio; Massimo Arcidiacono, giornalista La Gazzetta dello Sport;  Adriano Attus, creative director Il Sole 24 Ore;  Gabriele Carrer, giornalista; Marianna Aprile, giornalista Oggi; Maria Laura Conte, direttore comunicazione Fondazione Avsi; Francesco Franchi, art director IL Magazine; Cristina Giudici, giornalista Il Foglio; Alberto Infelise, giornalista La Stampa; Piero Maranghi, editore Classica Tv; Stefano Menichini, Capo Ufficio Stampa della Camera; Don Davide Milani, Capo Comunicazione Diocesi di Milano; Karima Moual, giornalista; Giacomo Papi, scrittore, editor, autore tv e giornalista; Roberto Pavanello, giornalista La Stampa; Omar Pedrini, cantautore; Paola Peduzzi, giornalista Il Foglio; Luca Salvioli, innovation editor Il Sole 24 Ore, Angelo Pannofino, blogger; Marco Dragone, comunicazione Arexpo; Carmen Ruggeri, Sky TG24 Institutional Communication Manager.

Anche quest’anno il Premio può contare sul Patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria: alcuni degli appuntamenti in programma assegneranno 9 crediti formativi ai giornalisti partecipanti.

 

Spotorno Subito è anche formazione per gli studenti della riviera ligure. Anche quest’anno il Premio offrirà agli studenti delle scuole locali un incontro formativo su temi rilevanti del giornalismo contemporaneo. L’incontro, previsto per la mattina di venerdì 16, è a cura di Francesca Milano, social media editor e giornalista de Il Sole 24 Ore, Pietro Masturzo, fotografo vincitore del World Press Photo of the Year 2010 e Felice Rossello, autore tv.

 

Partner del Premio Spotorno Subito 2016: Eni, Assicurazioni Generali, Google, SKY Italia, 1701 Franciacorta, Cantina Sancio

Media Partner del Premio Spotorno Subito 2016: Radio Onda Ligure e IL Magazine

 

PREMIO INTERNAZIONALE NUOVO GIORNALISMO SPOTORNO SUBITO

Il Premio Spotorno Subito si inserisce nel panorama italiano come laboratorio aperto al dibattito e all’approfondimento sui linguaggi del giornalismo. Nato nel 2013 come riedizione del premio degli anni ’70, ha come curatori Daniele Bellasio, caporedattore centrale e responsabile web del Sole 24 Ore, Samanta Chiodini, autrice televisiva, ed Emma Lanfranchi, copywriter. Il Premio si compone di due riconoscimenti dedicati al Poeta Camillo Sbarbaro, che a Spotorno ha trascorso gli ultimi anni della sua vita e della sua attività letteraria.  Ogni anno una Giuria, presieduta da Gianni Riotta e composta da prestigiose firme del giornalismo italiano, premia una figura “storica” del mondo dell’informazione e una personalità affermata in contesti media più innovativi. La consegna dei riconoscimenti è il momento finale di un percorso di tre giorni, nei quali esponenti del mondo della comunicazione e pubblico si ritrovano a Spotorno in un confronto di idee, incontri ed esperienze, a stretto contatto con la popolazione del luogo e con i turisti. Il premio ha una forte presenza sui social network curata dalla social media editor Francesca Milano, giornalista de Il Sole 24 Ore. Dallo scorso anno, il Premio è stato accreditato come Ente di formazione continua dall’Ordine dei giornalisti della Liguria ed è entrato a far parte del Piano Grandi Eventi della Regione Liguria.

 

LA GIURIA

La Giuria, presieduta da Gianni Riotta, editorialista de La Stampa e docente a Princeton, è composta da: Alessandra Sardoni, giornalista TG La7; Andrea Stroppa, blogger, Security Researcher, World Economic Forum; Annalena Benini, giornalista de Il Foglio; Annalisa Cuzzocrea, notista politica de La Repubblica; Antonio Troiano, responsabile La Lettura Corriere della Sera; Christian Rocca, direttore di IL Magazine; Federico Sarica, direttore di Rivista Studio; Ferdinando Giugliano, editorialista de La Repubblica; Francesco Gaeta, giornalista; Giuseppe de Bellis, vicedirettore de Il Giornale e direttore di Undici; Luca Sofri, direttore de Il Post; Marco Bardazzi, direttore comunicazione esterna di Eni; Massimo Russo, Managing Director, Digital Division Gruppo Espresso; Pietro Galeotti, autore tv e direttore di Linus; Serena Danna, culture digitali a La Lettura del Corriere della Sera; Stefano Bartezzaghi, giornalista e docente di semiotica e teorie della creatività allo Iulm.